Lotta alla contraffazione

Analisi del fenomeno, le organizzazioni, i legami con la criminalità organizzata, attività preventiva e repressiva nello scenario internazionale.

Il contenuto, di circa 300 pagine, è di seguito riassunto dall’autore: La contraffazione da sempre viaggia al passo con tutti i prodotti di marchi importanti e non. Le origini del fenomeno sono nei tempi lontani e tanti sono gli esempi che testimoniano la presenza nella storia del fenomeno. Spesso considerata come un’infrazione minore, la contraffazione industriale e commerciale rappresenta oggi dal 5 al 7 % del commercio mondiale. I traffici da essa generati stanno diventando oggi una seria minaccia, non solo per l’economia mondiale, ma anche per lo sviluppo a lungo termine, rappresentando uno dei nuovi campi d’interesse oltre che dei contraffattori, della criminalità organizzata. Una storia lunghissima, un problema ricorrente, ma con ripercussioni decisamente diverse ed evolute negli ultimi anni in forma pericolosa, che ha suscitato una presa di coscienza, sia a livello nazionale che in ambito internazionale. Vista la complessità del fenomeno, il libro è una analisi delle informazioni provenienti dalla ricerca su fonti aperte, da contatti diretti con Autorità, Istituzioni, Associazioni, Aziende e persone interessate e coinvolte nella lotta al fenomeno. Una parte fondamentale in questo impegno contro la contraffazione viene attribuita nel libro alla Corporate Security, quella struttura aziendale preposta a fronteggiare e superare eventi dannosi verso il bene aziendale, e la proprietà intellettuale ed industriale lo è.

Il Libro realizzato da Stefano Izzi con il contributo del Cons. Antonello Colosimo è pubblicato dalla FrancoAngeli.